Fare Rete

Business people forming arrowLE AZIENDE

Con la realizzazione del progetto si intende formare risorse in grado di creare una rete di aziende che collaborino per la realizzazione di iniziative di sviluppo commerciale sui mercati esteri, sfruttando sinergie, conoscenze e know-how e favorire, in particolare, il processo di accrescimento e trasferimento delle competenze delle imprese in materia di internazionalizzazione.

In tale ottica l’intervento è finalizzato al miglioramento produttivo e/o organizzativo, al miglioramento della qualificazione delle risorse umane a tutti i livelli dell’organizzazione aziendale, alla produzione/erogazione di nuovi prodotti/servizi ecc. Il supporto della Regione Abruzzo è realizzato attraverso una serie di iniziative volte a:

  • individuare i fabbisogni delle PMI aderenti alla rete connessi ai processi di apertura ai mercati internazionali, in atto o potenziali, e formalizzare dei modelli di rilevazione;
  • promuovere una forma collaborativa delle imprese all’interno della rete, capace di animare, promuovere e stimolare il processo di internazionalizzazione;
  • pianificare ed erogare azioni di formazione continua a sostegno dell’adattabilità dei lavoratori dipendenti, dei lavoratori autonomi, degli imprenditori e del management aziendale che includa azioni di incoming e missioni all’estero;
  • operare in una logica di replicabilità dell’iniziativa e quindi tendere all’identificazione e promozione di una buona prassi da diffondere sul territorio.
SCOPRI LE AZIENDE CHE HANNO ADERITO AD ABRUZZO4EXPORT

 

I PARTNER 

Di enorme interesse per le finalità del progetto è la presa di coscienza della moltitudine di attori coinvolti nel territorio regionale, della numerosità degli interventi soprattutto in materia di aiuto che sono già stati posti in essere, della realtà derivante dalle aggregazioni di imprese operanti nel territorio, dei diversi ruoli istituzionali incidenti sulla medesima materia, e della teorica complementarietà delle azioni già in essere. Moltissimo, infatti, è stato avviato per indurre le imprese ad aggregarsi ed innumerevoli sono le iniziative che incidono sullo sviluppo del sistema imprenditoriale abruzzese che vede come obiettivo, non in misura residuale, lo sbocco nei mercati esteri.

Il Sistema Camerale ha tra le sue missioni prioritarie il supporto alle imprese attraverso interventi formativi e scambi di know how e fiere. Le Provincie non si sottraggono a temi di sviluppo territoriale e riqualificazione delle risorse umane, la stessa Regione, attraverso le misure poste in essere dagli Assessorati Sviluppo economico, Innovazione tecnologica e informatica, Sviluppo del Turismo, ambiente, energia e politiche legislative, Politiche agricole e di Sviluppo rurale, forestale, Caccia e Pesca, stimola e supporta anche iniziative per l’internazionalizzazione e la aggregazione in reti di imprese che ovviamente considerano l’accesso ai mercati esteri quale obiettivo non secondario, gli Enti di formazione propongono aggiornamenti formativi per l’inserimento delle risorse umane in settori aziendali ad oggi poco coperti dalle organizzazioni delle imprese.

Negli ultimi anni molteplici sono state le iniziative poste in essere che hanno portato al co-finanziamento di Poli per l’innovazione con vocazione di dominio, decine di contratti di rete sono stati finanziati per favorire la sinergia di settori ad iniziative comuni, i GAL, le PMC e le DMC che operano anche in contesti di internazionalizzazione, non dimenticando le rilevanti azioni poste in essere dalle Associazioni di Categoria e dai Consorzi di scopo di natura privatistica ed il finanziamento ai Progetti di Cooperazione Internazionale.

Esiste, quindi e per fortuna, una molteplicità di fondi, di competenze e basi imprenditoriali che possono essere messi a sistema in tema di internazionalizzazione, al fine di evitare duplicazioni, incapacità di spesa e rendicontazione, criticità originate dai meccanismi dei co-finanziamenti e dalla competizione che inevitabilmente si genera tra le vocazioni di ciascun attore, dallo scarso interesse ai programmi sviluppati da altri, dalla sovrapposizione dei ruoli.

SCOPRI I PARTNER DI ABRUZZO4EXPORT

 

I PATTI FORMATIVI 

E’ intendimento della progettualità proposta quello di stimolare e supportare un tavolo comune che sinergicamente, nel rispetto dei ruoli istituzionali e delle vocazioni tecniche, gestisca al meglio e per il beneficio degli imprenditori abruzzesi e per la riqualificazione delle professionalità del capitale umano, le risorse, le opportunità, le idee.

I Patti Formativi costituiranno lo strumento di disciplina del processo di programmazione finalizzato a rafforzare la qualità dell’offerta formativa in funzione della migliore capacità di percepire e analizzare i reali bisogni dei protagonisti dello sviluppo di un determinato territorio, settore produttivo, filiera o distretto e adottare politiche di coordinamento tra i vari attori protagonisti di uno stesso processo con identici obiettivi.

Caratteri peculiari del modello oggetto del progetto qui proposto sono derivanti da un approccio multi/inter-settoriale, capace di sviluppare un significativo impatto su tutte le diverse aziende aderenti alle reti, indipendentemente dal settore di riferimento. L’elemento trasversale deve esplicarsi nel materiale contesto della collaborazione/competizione dei singoli settori, offrendo opportunità non solo di sviluppo dell’insediamento di prodotto, ma anche allo sviluppo innovativo di processo.