Progetto

Abruzzo4Export è un progetto promosso dalla Regione Abruzzo, Assessorato Politiche Sociali, Politiche Attive del Lavoro, Pari Opportunità, Politiche Giovanili, Diritto all’Istruzione, Associazionismo Terzo Settore e Sussidiarietà Orizzontale, Piano Regolatore dei Tempi e Tempo Liberato, nell’ambito del Programma Operativo regionale – FSE 2007/2013, Piano Operativo 2012/2013, finalizzato ad accrescere e favorire le opportunità di accesso delle imprese abruzzesi ai mercati internazionali. Si tratta di un’iniziativa messa in campo dalla Regione per contrastare la crisi economica e la riduzione dei consumi ormai estese all’intera area euro, principale mercato di sbocco dell’export territoriale, che si intende attuare attraverso la sperimentazione di modelli formativi diretti all’acquisizione e al rafforzamento di nuove e strategiche competenze professionali rivolte alla crescita imprenditoriale e manageriale, e attraverso la costituzione di Reti e Patti Formativi su base interregionale e transnazionale per potenziare i rapporti collaborativi tra pluralità di aziende.

 

Abruzzo4Export è rivolto, prioritariamente, a quattro settori merceologici: Agroalimentare, Efficienza Energetica, Meccanica, Moda.

 

L’obiettivo generale consiste nel generare nuove opportunità di crescita e visibilità per le imprese del territorio abruzzese, raggiungibili grazie alla capitalizzazione delle esperienze pregresse, all’apprendimento di nuove modalità collaborative e al potenziamento e alla valorizzazione del capitale umano, operando interventi formativi per la diffusione di una nuova filosofia di sviluppo dei processi produttivi basati su specifici benchmarking individuati nelle buone prassi sviluppatesi tra le piccole e medie imprese.

Il progetto prevede la realizzazione delle seguenti attività:

  • capitalizzare le esperienze pregresse, anche in riferimento a quelle finanziate dalla regione Abruzzo, codificarle e renderle trasferibili (best practice)
  • attivare adeguati strumenti di promozione e comunicazione volti alla diffusione capillare delle informazioni in merito all’iniziativa, in modo da favorire al massimo l’accesso all’iniziativa da parte delle imprese interessate
  • sviluppare attività di marketing finalizzate alla promozione delle aziende con particolare attenzione alla raccolta e diffusione di buone prassi (incoming di operatori esteri, incontri bilaterali fra operatori, workshop, seminari all’estero o in Abruzzo, azioni di comunicazione sul mercato, eventi collaterali alle presenze fieristiche)
  • promuovere la costituzione di reti tra imprese abruzzesi, soggetti nazionali ed esteri e organismi di animazione per lo scambio e condivisione di esperienze e buone prassi, atte a garantire, alle imprese abruzzesi, un’evoluzione di successo sui mercati esteri in termini di nuovi contratti, investimenti, licensing, collaborazioni industriali, accordi commerciali per un incremento dell’export o per un’eventuale cooperazione produttiva
  • realizzare, a seguito della sottoscrizione di un “Patto formativo” tra i componenti della rete, un’analisi del fabbisogno formativo finalizzato alla promozione di metodologie e modelli che permettano lo sviluppo e/o il potenziamento di competenze professionali nell’avviamento e gestione di processi d’internazionalizzazione nei soggetti che ricoprono posizioni chiave nelle relazioni con i mercati esteri all’interno delle imprese abruzzesi.

I benefici derivati dalla formazione di Reti e Patti Formativi tra piccole e medie imprese sono molteplici e rappresenterebbero:

  • un rafforzamento delle dinamiche legate alla competitività delle imprese attraverso una maggiore consapevolezza del ruolo centrale che le imprese e, più in generale, gli attori economici rivestono per l’efficacia di un processo formativo finalizzato all’elevazione della competitività territoriale
  • una risposta ai fabbisogni dei protagonisti dello sviluppo di un determinato territorio, settore produttivo, filiera o distretto attraverso la programmazione integrata delle politiche formative
  • un adeguato supporto con interventi formativi alle dinamiche di crescita generate dai programmi di investimento già in atto o in via di implementazione sul territorio, soprattutto attraverso lo sviluppo di comunità territoriali di apprendimento che facilitino la diffusione della conoscenza per lo sviluppo di nuove competenze
  • un completamento del quadro di sviluppo economico indotto dalle politiche di investimento presenti su uno specifico territorio/filiera con gli obiettivi di coesione sociale
  • uno strumento di forte interazione tra bisogni, progettazione, erogazione e valutazione dell’impatto dell’azione formativa rispetto alle dinamiche di sviluppo territoriale e ai programmi industriali degli attori economici del territorio.
Aderisci al progetto