Con i Poli d’Innovazione rappresentate 600 aziende abruzzesi nel progetto “Abruzzo4Export”

Il 28 novembre a Pescara la presentazione del progetto della Regione che finanzia con 1.5 milioni di euro la formazione delle imprese nel settore dell’internazionalizzazione

La tavola rotondaPESCARA – Erano oltre 600 le aziende abruzzesi rappresentate ieri pomeriggio a Pescara per il primo convegno di presentazione di “Abruzzo4Export”, il progetto multiasse finanziato dalla Regione Abruzzo con un milione e mezzo di euro destinati al potenziamento delle competenze professionali e manageriali delle imprese nel campo dell’internazionalizzazione. Presenti i sei Poli regionali d’Innovazione partner del progetto (il Polo per l’internazionalizzazione “Abruzzo Italy”, Smart Innovazione Energia, il Polo dell’Economia Civile Irene, quello dell’Innovazione Automotive, Moda Inn e il Polo AGIRE-Agroindustria Ricerca Ecosostenibilità) e tanti imprenditori del mondo produttivo abruzzese che si sono confrontati con i relatori sulle opportunità offerte da “Abruzzo4Export”.

Il progetto prevede mille ore di formazione gratuita per le aziende abruzzesi nei quattro settori strategici dell’Agroalimentare, della Moda, della Meccanica e dell’Efficienza Energetica. Le attività formative – in aula e a distanza – partiranno nei primi mesi del 2015 e saranno finalizzate a sviluppare e accrescere competenze specifiche nel campo dell’internazionalizzazione. Esperti nel ruolo di “coach” aiuteranno inoltre a definire una strategia per affrontare i mercati esteri. Previste anche iniziative di marketing e comunicazione con la promozione delle eccellenze produttive abruzzesi sui mercati esteri. I migliori traguardi saranno diffusi già all’Expo di Milano. Nel complesso sono già più di 60 le aziende abruzzesi che hanno aderito al progetto, ma l’azione di recruiting andrà avanti nelle prossime settimane attraverso il portale www.abruzzo4export.it.

Ad illustrare i contenuti del progetto ieri pomeriggio al complesso “Torri Camuzzi” l’Assessore regionale alle Politiche Attive del Lavoro, Marinella Sclocco, il Direttore regionale Germano De Sanctis, il presidente della Provincia di Pescara Antonio Di Marco, Marcello Romano della Deloitte Consulting Srl (società capofila del raggruppamento) che ha illustrato obiettivi e azioni di “Abruzzo4Export”, oltre ai rappresentanti degli altri partners del programma. Tra gli ospiti del convegno, dal titolo “Il mondo. Un’impresa possibile”, Walter Di Martino del Ministero degli Affari Esteri (Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese) che è intervenuto sui temi dell’internazionalizzazione delle imprese italiane a livello globale. Poi la testimonianza di un’impresa della rete, la Ursini, che attualmente registra il 60% di export ed è partner della nota catena Eataly . Momenti di confronto e scambio di esperienze anche con la tavola rotonda “Fare sistema: necessità o opportunità?”, moderata dal giornalista esperto di economia Stefano Cianciotta e con gli interventi dei rappresentanti dei partner istituzionali del progetto (oltre ai Poli, Confartigianato, la Finanziaria Regionale Abruzzese Fira e l’Università degli Studi di Teramo). Alla tavola rotonda ha preso parte anche un’importante operatore della Federazione Russa, Elena Usuelli della società Greenwill, che da tempo sta lavorando per introdurre le imprese italiane in mercato interessante come quello che nascerà dall’unione doganale di Russia, Bielorussia e Kazakistan.

Comments are closed.